“Se vi è oggi un magistrato ‘compatibile’ con le funzioni attualmente svolte  quello è il dottor Scarpinato, che non dimenticherò mai essere stato uno degli otto sostituti procuratori della direzione distrettuale antimafia di Palermo che all’indomani della morte del ‘loro’ procuratore aggiunto Paolo Borsellino rassegnò le dimissioni,  poi fortunatamente rientrate, dopo avere avuto il coraggio e la forza di denunciare le divergenze e le spaccature di  quella Procura di Palermo che avevano di fatto isolato ed esposto più di quanto già non lo fosse mio marito”. Agnese Borsellino

Gerardo De Martino, m5s Toscana  www.gerardodemartino.com

No Comments

*