2014-08-02-3019

Da sempre contraddistingue il rione ”Il Pino” di Greve in Chianti, un gigantesco albero secolare che sovrasta i tetti e svetta di fronte alla Chiesa. Un simbolo, oltre che una bellissima figura sempreverde e  maestosa.

E’ un gigantesco cedro del Libano, verde e ombroso, e si trova su un suolo privato, i cui proprietari chiedono da anni aiuto economico al comune (ahaha!) per la messa in sicurezza dell’albero, senza avere alcuna soddisfazione tant’è che ne è stato deciso l’abbattimento.

Confinante con la proprietà su cui si trova, c’è la casa del nuovo prete di Santa Croce in Greve, dal cui chiostro è stata rimossa una grande e magnifica croce in legno  posta da Don Luca Albizzi, il precedente parroco del paese. Chissà qual’è il motivo di questa eliminazione improvvisa e coincidente (guarda un po’…) con il distacco di Don Luca. Qualcuno dice che avrebbe ostacolato l’abbattimento del pino, altri che è stata portata in ristrutturazione (caspita, era nuova!) Intanto la magnifica Croce non c’è più.

La sacra lignea scultura è stata rimossa e il pino sarà fatto secco per i forni a legna della zona. Cosa resterà…?

Ai posteri… (come vorrei risparmiargliela…!)

Ulla Passarelli, movimento 5 stelle.

 

Febbraio 2015  Greve in Chianti, aggiornamento sul Grande Pino: il Grande Pino di oltre 100 anni, è stato brutalmente abbattuto in un pomeriggio di febbraio.

La buona notizia è che la sacra scultura lignea è tornata al suo posto.

 

 

 

1.364 Comments

*