spending revue

 

Il governo forse preferisce tagliare i conti correnti dei cittadini piuttosto che la spesa pubblica! In attendibili corridoi serpeggia la notizia di megastangate e mini?patrimonialine in autunno…cosa mai ci aspetterà? 

Intanto,  Carlo Cottarelli  che nel 2013 è stato nominato dal Consiglio dei Ministri Commissario Straordinario per la Revisione delle Spesa, scrive chiaramente sul suo blog un’analisi rivolta al governo su come  il Parlamento gestisce i risparmi  di spesa a lui affidati, e con questa (cattiva!) azione,  pare abbia fatto infuriare Renzi che mal sopporta le critiche e gli avrebbe già dato il benservito(!!)

Il Commissario ha preparato un piano di tagli per oltre trentadue miliardi di euro, cha a nostro avviso è ancora troppo poco, sui quali la maggioranza del pd e il governo non sembrano essere d’accordo. E’ così che Cottarelli scopre gli altarini denunciando la malafede del governo sul suo sacrosanto blog con un titolo ironico quanto le polpette di Pulcinella: “La revisione della spesa come strumento per il finanziamento di nuove spese”.

Gerardo De Martino, movimento 5 stelle.

 

 

 

 

1.193 Comments

*