September 19, 2017

canada-terrore

Attacco al cuore dell’Occidente. Attacco in Canada, alla sede del Parlamento Federale.

Un vile attentato che avviene soltanto due giorni dopo l’uccisione di un soldato canadese a Montreal, da parte di un convertito all’Islam.  L’assassino era un giovane sotto osservazione delle forze dell’ordine come potenziale jihadista, e gli era stato sottratto il passaporto nel momento in cui aveva tentato di raggiungere la Turchia. E’ difficile pensare che l’attentato di ieri ad Ottawa non sia di matrice islamica.  Il Canada appartiene alla coalizione internazionale che fronteggia lo stato islamico, e lo scorso fine settembre un messaggio dello stato islamico invitava a sopprimere in qualunque maniera non solo i militari ma anche i cittadini canadesi. Il governo poi aveva deciso di revocare il passaporto a tutte le persone che tentavano di viaggiare verso il medio oriente che avessero un profilo drastico e sospetto. Questo  feroce terrore mette a nudo la vulnerabilità dei paesi occidentali di fronte alla minaccia islamica, subdola e maligna:  quella dei terroristi della porta accanto,  improvvisati e indottrinati mediaticamente che vogliono compiere atti di emulazione.   Come per esempio, quella cellula afgana che in Australia voleva decapitare alcuni cittadini e diffonderne il video su internet,  per fortuna fermata prima che potesse portare a compimento il folle e disumano gesto.  Gli aspiranti jiiadisti che sfuggono all’identificazione.  Molti sembrano integrati perfettamente e usano benissimo i social.  A volte non frequentano nemmeno le moschee e dicono di mangiare il maiale.  Sono i  cosiddetti  ‘‘lupi solitarì’‘  ai quali il califfo dello Stato islamico Abu al Baghdadi, ha fatto appello negli ultimi giorni  perchè compiano attacchi terroristici al cuore dell’Occidente.  Quelli che:  «conquisteremo la vostra Roma spezzeremo le croci e faremo schiave le vostre donne, con il permesso di Allah»!  Tra le centinaia di persone pericolose che  sono partite e che si trovano già in Irak e in Siria,  c’è anche un giovane di 27 anni identificato dalla stampa britannica come Omar Hussain un’ex guardia di un supermercato nel Regno Unito,  che in un recente messaggio video ha fatto appello ai seguaci della Jihad in Occidente perchè «scatenino il terrore nel cuore» dei loro Paesi.

Si spera in quei mussulmani che prendono davvero le distanza dal terrore, quelli che ripudiano l’isis, i cosiddetti moderati… loro possono isolare meglio di noi i fanatici del terrore.

In Canada si annuncia il coraggio di un popolo civile e di un paese bellissimo:   “Saremo vigili contro coloro che cercano di farci del male.  Non saremo mai intimiditi. Manterremo il Canada sicuro” I responsabili “non avranno un rifugio certo” (Stephen Harper) Gerardo De Martino, movimento 5 stelle Toscana.

 

 

Dalle notizie dell’ultim’ora: l’attentatore alla sede del parlamento in Canada è stato ucciso durante la sparatoria e risulta che sia proprio un  ”lupo solitario”

No Comments

*